Canapa per l’edilizia, si risparmia fino al 90% di acqua rispetto al cemento.

1494_10151163550132382_97682829_nLa canapa per l’edilizia è diventata già da tempo un materiale di grandissimo interesse, specie nell’ottica della neoedilizia green. E difatti l’utilizzo della canapa comporta dei vantaggi davvero notevoli, per ciò che concerne la sostenibilità ambientale, in confronto all’uso del cemento: tra questi spicca il risparmio di acqua, che arriva fino al 90% rispetto all’utilizzo del cemento stesso.

L’Anab. l’Associazione Nazionale Architettura Bioecologica ha dedicato un convegno tenutosi al Klimahouse di Bolzano alle nuove proposte per la sostenibilità ambientale dell’edilizia. Fra queste spicca l’utilizzo della canapa nel settore delle costruzioni, che potrebbe portare grandi vantaggi se sostituito, ovunque possibile a seconda della struttura e della situazione, al cemento. Il docente di Progettazione Sostenibile all’Università IUAV di Venezia, Erich Trevisiol, ha dichiarato che l’uso della canapa nelle costruzioni

permette di risparmiare il 90% di acqua in meno rispetto a quella necessaria nel caso del cemento, e poco meno di un terzo di energia. In più usare la canapa vuol dire poterla coltivare e produrre davanti al cantiere, in modo da poter avere la materia prima davvero a chilometro zero.

Già, perché la canapa potrebbe (come già da tempo alcuni continuano a sostenere) rappresentare anche una nuova possibilità per l’agricoltura. I suoi utilizzi vanno anche oltre la bioedilizia, naturalmente. Una coltura che un tempo in Italia veniva praticata ma che poi è caduta in disuso. Sarà forse l’ora di riportarla in auge? I vantaggi che ne deriverebbero in termini ambientali nel settore dell’edilizia e della edilizia green più nello specifico (che desta un interesse sempre maggiore nel nostro paese) sarebbero indubbi. Coltivare la canapa e spingere, incentivare al suo utilizzo nel settore edile potrebbe rappresentare una doppia opportunità in direzione tanto di una architettura e di un settore delle costruzioni più sostenibile, quanto di un’agricoltura più competitiva.

Il contenuto di questo articolo, è stato pubblicato da Mondo Eco Blog



Scopri la sezione Cannabis per ulteriori contenuti di approfondimento, naviga tra le righe e soddisfa la tua curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scorrere fino in cima