Festa della Donna ?

festa della donna

Festa della Donna?

Si è perso totalmente il significato di questa festa che è solo una delle tante feste basate sul consumismo sfrenato che serve a far arricchire la solita azienda di turno o multinazionale che sia.
Le uniche Donne che si dovrebbero festeggiare sono quelle con la D maiuscola, le Donne che portano avanti con sacrificio giornaliero le proprie famiglie, le Donne con un codice etico e dei profondi valori, le Donne che amano, le Donne con il coraggio di affrontare la vita a testa alta nonostante le difficoltà, le vere Donne.
Le vere Donne che il Mondo necessita e che senza di esse non avrebbe senso nulla.
Il resto è solo il prodotto o meglio il rigurgito di una società profondamente malata ormai arrivata al ridicolo, dove il modello da seguire è prettamente fisico, pubblicitario, modaiolo e mediatico.
Dove le donne siliconate, finte e intellettualmente modificate possono “zoccoleggiare” un altro giorno, però questa volta con l’approvazione di tutti.
Auguri esclusivamente alle Donne vere, a voi Donne.

Il vero significato

L’8 marzo vengono ricordate sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo. L’8 Marzo viene ricordato anche come una triste giornata.

Nel marzo del 1908 le operaie della fabbrica tessile newyorkese Cotton, iniziarono a protestare per le pessime condizioni in cui erano costrette a lavorare.

Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, fino all’8 marzo. Quel giorno il proprietario della fabbrica, Mr. Johnson, chiuse le operaie all’interno dell’edificio, per evitare che uscissero e non lavorassero. Improvvisamente scoppiò un incendio e le 129 operaie, private di ogni via di fuga, rimasero uccise. Queste donne sono considerate come delle martiri, arse vive perché chiedevano più rispetto per la figura femminile.

487950_485062844882832_338913469_n

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.