Il polpo: una creatura evoluta ed intelligente dalle mille curiosità

Curiosità che (forse) non sai sui polpi. Guarda la sorprendete fuga di un polpo da un barattolo di vetro


Curiosità sui polpi

Descrizione del polpo

Il polpo è un cefalopede ottopode, un mollusco marino evoluto con conchiglia assente che vive prettamente nei bassi fondali (bentonico). Il termine polpo ha origine dal latino pōlypus, (polýs), “molto”, e (póus), “piede”, quindi “dai molti piedi”.

Il polpo è considerato uno degli organismi invertebrati più intelligenti ed evoluti, dopo esser stato sottoposto a test di apprendimento per associazione è stato dimostrato che questo cefalopede ha la capacità di apprendere.

Il video della fuga di un polpo da un barattolo

Questo straordinario video che segue mostra un polpo eseguire una sorprendente fuga da un barattolo. Questo mollusco marino è riuscito a svitare dall’interno il coperchio del barattolo utilizzando le ventose per ruotarlo delicatamente e successivamente sollevarlo. Alcuni acquari, per evitare la fuga dei cefalopodi intelligenti utilizzano alcune serrature speciali.

Questo video è stato girato dall’Acquario di Enoshima in Giappone ed è diventato ben presto un video virale di internet.

Gli otto tentacoli del polpo e la rete neurale

Il polpo possiede otto tentacoli provvisti di ventose e possono attaccarsi a qualsiasi cosa, tranne che nel loro stesso corpo. I risultati di Frank W.Grasso, co-autore dello studio e direttore del BioMimetics and Cognitive Robotics Laboratory del Brooklyn College, City University of New Yorkhanno ha suggerito l’esistenza di un meccanismo di auto-riconoscimento che impedisce alle ventose di attaccarsi al corpo. La rete neurale del polpo è distribuita in tutto il corpo e due terzi dei nervi non si trovano nel suo cervello, ma nei suoi tentacoli. Quando le ventose dei tentacoli del polipo vengono a contatto con qualsiasi superficie un particolare riflesso innesca l’attaccamento. Questo studio servirà allo sviluppo nel campo della robotica.

La mimetizzazione del polpo

Il polpo ha la capacità di cambiare colore con molta precisione e rapidamente per riuscire a mimetizzarsi con l’obiettivo di nascondersi dai pericoli, di comunicare con i suoi simili e anche per cacciare le prede. La sua capacità mimetica è dovuta alle cellule presenti nel derma chiamate “cromatofori”.

I tre cuori del polpo

Il polipo possiede tre cuori, due pompano sangue nelle branchie e uno è responsabile della circolazione del resto dell’organismo. Quando questi incredibili molluschi marini nuotano, non utilizzano il cuore responsabile della circolazione, proprio per questo motivo questa creatura preferisce strisciare sul fondale, anziché nuotare.

Il cefalopede ottopode è una creatura primitiva

Il polpo è una creatura primitiva, il più antico fossile conosciuto (Pohlsepia) è conservato al Field Museum di Chicago e ha 296 milioni di anni.

Di quale colore è il sangue del polipo?

Il sangue dei polpi è di colore blu perché contiene enocianina, una proteina in cui è presente il rame che a contatto con l’aria diviene blu.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*