A letto con un ex, è una buona idea? I PRO e i CONTRO

“La minestra riscaldata non è mai buona” dice il detto. D’altro canto, però, è pur vero che “chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quel che lascia ma non sa quel che trova”. Dunque, se la domanda in questione è “Fare sesso con un ex è una buona idea?” la saggezza popolare non ci è di nessun aiuto.

Infatti, se da una parte è sicuramente vero che cedere ad un momento di passione con chi conosce a menadito cosa ci piace può essere appagante (un recente articolo sul Journal of Social and Clinical Psychology ha definito il sesso con una vecchia fiamma come bello, salutare e persino rilassante), è pur sempre altrettanto veritiero che si corre il rischio di riaprire vecchie ferite e di riaccendere una fiamma molto pericolosa. Quando ci si trova di fronte a determinate domande il caos regna sovrano. Scoprire di avere ancora una forte attrazione per il nostro vecchio lui non è affatto come rendersi conto che quel vecchio paio di jeans che non mettevi da tempo calza ancora a pennello.

sesso con ex

Il rischio principale è ferire noi stesse confondendo il sesso con l’amore. Prima ancora di chiederci cosa lui si aspetta da noi, infatti, dovremmo chiederci cosa proviamo, cosa ci spinge a cercare ancora le sue mani, la sua bocca. Pura passione? Nostalgia delle notti bollenti? Noia? In tal caso è meglio lasciare stare: il mare è pieno di pesci e non ha senso chiudersi in uno stagno per quanto piacevole possa essere la prospettiva. Occorre staccarsi dalle vecchie abitudini e rischiare un po’, altrimenti rifarsi una vita sarà praticamente impossibile.

Diverse sono invece le cose se a spingerci è il sentimento.
In quel caso prima di cedere ad una notte di sesso è meglio parlare chiaro e, se anche lui si mostra disponibile, ripercorrere i motivi che vi hanno spinti a lasciarvi cercando di capire quanto e se sono validi.

Solo tu puoi sapere in che modo la vecchia fiamma arde ancora nel tuo cuore. Solo tu puoi cogliere se a spingerti è l’amore o la passione. Di fronte a certe domande non si può chiedere l’aiuto del pubblico. In compenso, però è possibile rifiutare l’offerta e andare avanti.

Fonte libero.it

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*