BRUCANEWS : Gesù aveva una moglie: la testimonianza di un papiro copto

Gesù aveva una moglie: ecco le rivelazioni di un papiro copto. Incredibile: durante un convegno a Roma, una studiosa della cristianità antica della Harvard Divinity School ha presentato un frammento di papiro copto che contiene una frase mai vista prima nelle Sacre Scritture e che potrebbe rivoluzionare la fede cristiana. Ecco cosa si legge nel documento: ‘Gesù disse loro: Mia moglie. Parole dal chiaro significato, facenti parte di un microscopico frammento contenente otto righe di scrittura, in inchiostro nero.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggere questo testo è possibile solo con la lente di ingrandimento. In un altra frase si leggerebbe: ‘Lei sarà in grado di essere mia discepola’. A dare l’annuncio di questa scoperta, degna del Codice Da Vinci di Dan Brown, è stata la professoressa Karen L. King. In realtà non si sa esattamente da dove arrivi questo papiro, anche perché il suo legittimo proprietario ha deciso di rimanere, saggiamente, anonimo.

Durante un’intervista al New York Times, la professoressa King ha sottolineato come in realtà il testo sia stato scritto secoli dopo la morte di Gesù e quindi non bisognerebbe prendere per vera questa prova del fatto che il Gesù storico sia stato effettivamente sposato. Secondo lei la scoperta è alquanto interessante, perché conferma antiche tradizioni secondo cui Gesù era stato sposato. Ce n’era una già nel secondo secolo legata al dibattito se i cristiani dovessero sposarsi e avere rapporti sessuali’.

 

E quando si parla di moglie di Gesù viene subito tirata in ballo Maria Maddalena. Ma ecco che gli studiosi e i religiosi più tradizionalisti non ci stanno e vogliono ribadire alcune certezze su questa figura, onde evitare di farsi trarre in inganno da romanzi poco attendibili: secondo loro la Maddalena non era una prostituta e non è neanche la moglie di Gesù, per quanti manoscritti copti si tirino fuori, su questo punto non sono disposti a cedere.

Maria Maddalena non era una prostituta

Prima di tutto bisogna sfatare il mito che Maria Maddalena fosse una prostituta: nei Vangeli non viene mai menzionato questo collegamento. Ma perché si è giunti a pensare questo di lei? Prima di tutto perché era indipendente dal punto di vista finanziario. Originaria di Migdal, questa era una città molto ricca dal punto di vista economico e questo fatto giustifica la possibilità economica della Maddalena di sostenere economicamente Gesù e i suoi discepoli. Inoltre si pensa anche che fosse vedova, visto che il suo nome non viene mai associato a un marito e questo potrebbe spiegare ulteriormente la sua ricchezza.

Inoltre Maria Maddalena viene spesso confusa con Maria di Betania. L’errore originario fu di papa Gregorio Magno, che per primo scambiò una donna con l’altra. Il problema è che il nome Maria all’epoca era molto diffuso: una era Maria di Betania, la peccatrice redenta, l’altra era Maria Maddalena di Magdala. La Chiesa orientale in realtà ha sempre distinto bene le due donne, tanto che ricordano la prima il 4 giugno e la seconda il 22 luglio. La Chiesa occidentale ci ha messo un po’ di più a riconoscere l’errore: solo dopo il Concilio Vaticano II, nel 1969, le due donne vennero correttamente identificate.

FONTE : http://www.apollodoro.it

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*