BRUCANEWS: A seno nudo contro Silvio al seggio, la protesta delle Femen (FOTO e VIDEO)

Nel giorno delle elezioni politiche le Femen, il gruppo di attiviste ucraine, hanno protestato a seno nudo davanti al seggio elettorale di Milano in cui Silvio Berlusconi si è presentato per votare. 620x400xfemen4_0.jpg.pagespeed.ic.s65uWBTCJn

Sarebbe fin troppo semplice parafrasare il vecchio detto “chi di spada ferisce…”, riferendosi all’ex premier e al suo rapporto con l’altro sesso, pensando anche all’ultimo episodio in ordine di tempo che lo ha visto scatenarsi sul palco con una funzionaria della Green Power, Angela Bruno, ripetendo insistentemente alla malcapitata “lei quante volte viene?”, ma queste ragazze, le ormai famigerate femen, fanno sul serio. E oggi, nel giorno delle elezioni politiche, hanno scelto di prendere di mira Silvio Berlusconi, e di protestare a seno nudo, caratteristica del gruppo di attiviste ucraine, nato a Kiev nel 2008, che si battono per contrastare la visione sessista e discriminatoria nei confronti delle donne e delle minoranze in generale, contro un sistema che tende a mettere la figura femminile in un ruolo sempre marginale e di sottomissione, quando non addirittura di sfruttamento come nel caso dell’Ucraina, nota meta di turismo sessuale.

497x353xfemen3.jpg.pagespeed.ic.QSCSybF4En

Le tre ragazze hanno atteso Berlusconi davanti al seggio elettorale di via Scrosati a Milano e, una volta arrivato, hanno iniziato la loro protesta a suon di “basta Berlusconi”, messaggio reso ancor più forte e perentorio scritto in bella mostra, nero su bianco, sul seno delle attiviste.

Le forze di polizia sono prontamente intervenute bloccando inizialmente una delle ragazze, che messa a terra e immobilizzata ha continuato a dimenarsi e a gridare il suo messaggio, mentre le altre due “colleghe” sfidavano la neve e il freddo continuando a dar voce alla loro indignazione. E non si sono arrese, continuando a urlare “basta Berlusconi” mentre i poliziotti le portavano via, lontano dalla scena, bloccandone braccia e gambe.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*