7 aziende su 10 sono online: perché conviene digitalizzare?

La digitalizzazione delle aziende sta prendendo sempre più piede in Italia negli ultimi anni. Una rivoluzione importante, in quanto permette di modificare radicalmente il funzionamento e l’impatto che un’azienda ha sulla sua fetta di mercato. Qual è la situazione attuale nel nostro Paese e perché conviene digitalizzare?

Perché conviene digitalizzare?

Il 37% delle imprese ha un livello di digitalizzazione medio-alto

Ad oggi le aziende con un alto livello di digitalizzazione rappresentano il 5% del totale, seguite però da un buon 32% che ha raggiunto un livello medio. Secondo l’Istat le realtà più digitalizzate risultano essere quelle medio-grandi e che operano principalmente nei settori dell’elettronica, delle telecomunicazioni e dell’informatica. Il restante 63%, costituito in larga parte da imprese piccole e tradizionali basate nel Meridione, presenta invece un livello piuttosto basso di digitalizzazione.
Decisamente più positivi i dati relativi alla connessione a Internet: dal 2012 ad oggi le imprese coperte dalla banda larga sono passate dal 10% al 24% del totale; un risultato soddisfacente se paragonato alle cifre degli anni precedenti ma che non dovrà arrestarsi per arrivare ai livelli del resto d’Europa. In ogni caso, ben 7 aziende su 10 oggi usano Internet e la possibilità di dotarsi di una connessione Internet a banda larga è resa accessibile dalla vasta presenza di offerte fibra business di operatori come Vodafone e pensate proprio per le aziende.

I vantaggi per l’azienda

Dai dati raccolti sulle aziende che hanno fatto dell’innovazione un obiettivo primario risulta che il 62% ne ha tratto un vantaggio competitivo e il 49% ha dichiarato di averci guadagnato in termini di produttività e apprezzamento della qualità da parte della clientela. Anche il miglioramento della vivibilità nell’ambiente di lavoro è stato un aspetto che ha coinvolto 1 azienda su 2, mentre l’accesso ai mercati internazionali è stato sfruttato da 1 su 5.
Per tutti questi motivi è fondamentale far proseguire il processo di digitalizzazione aziendale offrendo formazione specializzata, in modo da compensare la mancanza di competenze, e approfittando dei finanziamenti disponibili, di cui ha usufruito solo il 33% delle aziende.

Cosa frena la digitalizzazione?

Vi sono alcuni motivi alla base dell’avanzata lenta verso la digitalizzazione delle aziende: prima di tutto il livello di istruzione del personale dipendente, che in media non va oltre la scuola dell’obbligo, poi la scarsa formazione mirata e, infine, lo stampo tradizionalista dei quadri direttivi. Molte realtà imprenditoriali dimostrano infatti di avere ancora poca fiducia in questo tipo di innovazione, frenandone di fatto la corsa.
Inoltre, solo il 5,1% sfrutta le opportunità offerte dall’e-commerce. Quest’ultimo rappresenta però solo uno dei numerosi aspetti della digitalizzazione di un’azienda. Oltre ad offrire servizi di vendita online è anche importante curare nel dettaglio la customer experience, trasferire la strategia aziendale sui modelli avanzati di data-driven e creare condizioni migliori servendosi delle nuove strategie tecnologiche.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*