Ritrovata in Siberia una testa di lupo gigante vissuto 40000 anni fa

Ritrovamento in Siberia di un lupo gigante vissuto 40 mila anni fa. Fotografia di Albert Protopopov pubblicata dal The Siberian Times

In Siberia è stata ritrovata una testa di lupo gigante vissuto nel Pleistocene.

L’incredibile ritrovamento della testa di lupo gigante è avvenuto nel distretto della Jacuzia, in Siberia, ed è stato riferito dal sito del Siberian Times e riportato dal National Geographic. L’enorme testa apparteneva un lupo adulto di età compresa tra i 2 e i 4 anni vissuto nel Pleistocene, circa 40000 anni fa. Il casuale rinvenimento è stato effettuato da un abitante del luogo di nome Pavel Efimov.

La testa del lupo è ancora dotata di enormi zanne e un folto pelo. Il ritrovamento è stato preso in consegna da un team giapponese per effettuare le prime valutazioni. Per quanto riguarda l’analisi del DNA se ne occuperà il Museo di Storia Naturale Svedese.

Il ricercatore Albert Protopopov dell’Accademia delle Scienze della Repubblica di Sakha ha dichiarato: “Questa è una scoperta unica, si tratta dei primi resti ad essere mai stati ritrovati di un lupo adulto del Pleistocene con i tessuti ben conservati. Lo confronteremo con i lupi dei nostri giorni per capire come la specie si è evoluta e per ricostruirne il suo aspetto”.

Nello stesso luogo in cui è stata ritrovata la testa del lupo, è stato rinvenuto un cucciolo di leone delle caverne in perfetto stato di conservazione lungo 40 cm e dal peso di 800 grammi

Ritrovamento in Siberia di un cucciolo di leone delle caverne vissuto 40 mila anni fa. Fotografia pubblicata dal The Siberian Times

“I muscoli, gli organi e il cervello sono in buone condizioni”, ha affermato il professore di paleontologia presso la Scuola universitaria di medicina Jikei di Tokyo Naoki Suzuki al Siberian Times.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.