Il quadruplo attacco di Anonymous ai siti del governo italiano, contro l’austerity [FOTO e TESTO]

Oscurati i siti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Corte dei Conti , Cassa Depositi e Prestiti e anche il sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Anonymous

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Corte dei Conti e Cassa Depositi e Prestiti: sono questi gli obiettivi colpiti da Anonymous nel giorno della manifestazione a Roma: mentre per le vie della Capitale sfilano i manifestanti del #19o, sul web gli hacker prendono di mira alcuni siti istituzionali, utilizzando la tecnica del denial of service, che consiste nel bombardare di richieste i siti in questione fino a farli «cadere» per eccesso di contatti, rendendoli quindi inaccessibili.

LA RIVENDICAZIONE DI ANONYMOUS – Gli attacchi sono stati rivendicati da Anonymous Italia sulla propria pagina Facebook, invitando tutti gli utenti alla «sollevazione generale» e ad aprire i propri Wi-Fi come risposta alla presunta disattivazione di alcune celle della rete della telefonia mobile, per contrastare lo scambio di informazioni tra i manifestanti.

SOLLEVAZIONE GENERALE – Secondo il comunicato apparso sul blog ufficiale di Anonymous, i quattro attacchi avrebbero mandato in down i siti intorno alle 16.30 di sabato pomeriggio. Sul blog anche un comunicato che rivendica gli attacchi:

Questa è la politica economica dello Stato italiano da quasi 30 anni: Tagli alla spesa pubblica e sfruttamento del lavoro semischiavile dei profughi senza diritti per aumentare l’insicurezza sociale e ribassare il costo del lavoro di tutti i cittadini e gli stranieri.  A chi giova tutto ciò se non  ad un’imprenditoria vorace ed incapace di innovare ma capacissima di accumulare fortune estere con l’evasione? Ma i potenti ti chiedono qualcosa di più, vogliono che tu diventi il guardiano del tuo sfruttamento, esigono che tu percepisca gli immigrati come problema sociale esigono che sia tu a discriminare i profughi così che per essi sia impossibile rivendicare alcun diritto.Chi crea le premesse per questa lotta tra gli esseri umani disperati e poveri ? A vantaggio di chi tutto ciò avviene ? Ebbene, le premesse della discriminazione sono scentemente create dallo Stato e solo i padroni, innanzitutto quelli delle industrie, possono ricavarne profitto:  non è forse lo Stato italiano che, ad esempio, nega alle scuole i finanziamenti per le mense gratuite per gli alunni? […] ANONYMOUS RIVENDICA CON FORZA IL DIRITTO ALL’ESISTENZA PER OGNI ESSERE UMANO.Chiunque esista ha diritto alla casa, al reddito, ad un’istruzione completa in ogni grado, all’assistenza sanitaria gratuita,all’espressione ed al dissenso.

SU TWITTER – Anonymous ha rivendicato gli attacchi anche su Twitter:

1

_

2

3

__________________________________________________________________________________________________________

Il contenuto di questo articolo è stato pubblicato su giornalettismo.com – che ringraziamo –



Scopri la sezione Articoli sulla Geopolitica e Politica per ulteriori contenuti di approfondimento, naviga tra le righe e soddisfa la tua curiosità.

1 Risposta a “Il quadruplo attacco di Anonymous ai siti del governo italiano, contro l’austerity [FOTO e TESTO]”

  1. liana franchin ha detto:

    L’ Italiano ha bisogno di una nuova sorgente d’informazione di massa che non sia la televisione….purtroppo corrotta.
    la disinformazione e’ al 80% purtroppo……!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scorrere fino in cima