Ecco i vestiti che non si bagnano grazie a un materiale nanoscopico

Tutti hanno sognato i vestiti che non si bagnano, adesso è realtà

L’idrorepellenza all’ennesima potenza diventa possibile grazie a queste nuove fibre che fanno rotolare via il bagnato e non si sporcano .

Macchie di vino, ketchup e aloni di sudore saranno solo un vecchio ricordo grazie a questa nuova collezione di capi d’abbigliamento fatti di stoffe che respingono l’acqua e non si bagnano né si sporcano.

È tutta opera di una startup della Silicon Valley, di nome Silic, che ha messo a punto un materiale nanoscopico estremamente idrofobico che non assorbe alcun liquido. E che lo ha aggregato a formare tessuti, per inserirlo nel mercato del vestiario.

“Questo materiale, progettato in scala nanoscopica per repellere gli atomi di idrogeno, crea un’altissima tensione superficiale”, spiega Aamir Patel, Ceo ventunenne dell’azienda: “Con questa tensione le molecole d’acqua si comportano come sfere e rotolano via dalla superficie del tessuto con molta facilità”.

Ecco un video per capire meglio come funziona.


Il contenuto di questo articolo è stato pubblicato su Wired

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.