BRUCANEWS : Praga consumo stupefacenti più alto d’Europa

L’ ultimo indagato era davvero un insospettabile: un soldato della guardia presidenziale del castello di Hradcany. In privato, coltivava canapa indiana e la smerciava insieme ad amici olandesi.

La Praga di oggi è diventata la Amsterdam di ieri. Non solo per prosperità diffusa, tolleranza, liberi costumi, economia postmoderna. Ma anche per il consumo di stupefacenti. In nessun altro paese dell’ Unione europea il consumo pro-capite di marijuana è così alto come nella placida Repubblica cèca. Il trend si diffonde, la città d’ oro diventa luogo-simbolo dei giovani alternativi del Mitteleuropa e dell’ Est. Dimostrazioni per la piena legalizzazione degli stupefacenti si vedono sempre più spesso. I primi cortei “contro”, dopo quelli coraggiosi dell’ 89 contro l’ allora dittatura neostaliniana. Le leggi cèche sono tra le più permissive: chi detiene 5 pasticche di lsd, o 4 pillole di ecstasy, o un grammo di cocaina o 15 di marijuana, rischia al massimo una multa. Ai nuovi ribelli di Praga non bastano. Coltivano canapa nei giardini o d’ inverno nei bow-windows, e combattono anche con un sito: www. legalizace. cz. Insomma, nel bene e nel meno bene la nuova Europa sa sorpassare la vecchia.

Il contenuto di questo articolo è stto pubblicato su:  REPUBBLICA.IT

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*