BRUCANEWS : Polizia Miami lancia allarme, “Settimo Cielo” droga che rende cannibali

La polizia di Miami ha lanciato un allarme sui “Sali da Bagno”, la nuova droga sintetica chiamata anche “Settimo cielo” o “droga degli Zombie” dietro la quale ci sarebbero le recenti aggressioni cannibali avvenute nella città della Florida.

Miami (Florida) – La direzione della polizia ha invitato le sue unità alla più grande prudenza, dopo un secondo incidente che ha visto un 21enne, Brandon De Leon, sotto l’effetto di questo tipo di ecstacy minacciare due poliziotti di “mangiarseli” e tentare di mordere la mano a un terzo agente. L’episodio è avvenuto appena due settimane dopo il caso di Rudy Eugene, alias il “cannibale di Miami“, che ha ridotto in fin di vita un senzatetto dopo avergli mangiato l’80 per cento del volto, anche lui probabilmente sotto l’effetto della droga sintetica chiamata “bath salts” (sali da bagno), orrore terminato solo dopo che un poliziotto ha ucciso il 31enne.

La potente droga sintetica è capace di fare perdere totalmente il controllo, fino a scatenare l’istinto di attaccare e mangiare esseri umani. E’ realizzata con elementi chimici facili da trovare e venduta in strada e, secondo gli esperti, ha “invaso le strade americane provocando reazioni totalmente inaspettate“.

Il mix di droghe conosciuto come “settimo cielo” o “sali da bagno“, può fare da “detonatore” di tendenze già presenti, ma da solo non può spingere a mangiare altri esseri umani. Lo afferma il neurofarmacologo Gian Luigi Gessa dell’università di Cagliari“In questi individui non sono solo presenti gli istinti violenti, ma anche la perversione. L’effetto delle droghe – spiega Gessa – è quello di rendere manifesta la loro condizione, ma non esiste ancora una droga che possa far diventare una persona un cannibale. La sostanza assunta in questo caso è un mix di tre molecole sintetiche simili ad una anfetamina naturale che si trova nel Khat, una pianta africana: “In Africa questa pianta è molto diffusa” sottolinea l’esperto.

“Tutte queste droghe, come la loro ‘parente stretta’ cocaina, spesso sono proprio assunte allo scopo di esaltare la violenza innata, perché chi le assume si sente ‘Rambo’, non ha fame, non ha sonno e non ha freni inibitori”. La principale di queste droghe, il mefedrone, ha una grande diffusione in nord Europa, al punto che in Gran Bretagna si stima che la usi fino al 4,4% dei giovani, ma si trova anche da noi: “La globalizzazione nel mondo della farmacologia di strada è più veloce di quella economica – afferma Gessa – c’è solo da riflettere se associare una sostanza ad un effetto come questo non serva solo a renderla più ‘mitica’, e quindi più popolare”.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*