Arrestata, aveva 54 panetti di eroina, pillole e banconote nascosti nella vagina.

Sono molte le storie in cui pirati o rapinatori nascondono il bottino in delle grotte. Ma questa storia vi sorprenderà comunque.

Gli agenti di polizia di Scranton, Pennsylvania, sono intervenuti sul luogo  di un incidente, che vedeva coinvolta una ragazza del posto, Karin Mackaliunas. La ragazza sperava forse di cavarsela velocemente, ma purtroppo per lei non è stato così.

 Arrestata, aveva 54 panetti di eroina, pillole, banconote e monete nascosti nella vagina.

Gli agenti, infatti, avevano ricevuto una segnalazione che una persona la cui descrizione corrispondeva a quella di Karin aveva commesso un furto nelle vicinanze. Perquisendo la giacca della ragazza, hanno trovato tre buste di eroina. Inevitabilmente, la hanno arrestata e portata in centrale per ulteriori controlli. Alla centrale, alla fine la ragazza ha confessato di avere nascosto altra droga… in un posto che hanno solo le donne.

La Mackaliunas è stata portata in ospedale, dove del personale medico la ha “perquisita”. Effettivamente, la ragazza aveva nascosto qualcosa nella sua vagina. Molte più cose di quelle che poliziotti e medici immaginavano. L’elenco dei reperti sequestrati dalla vagina di Karin è stato alla fine questo:

  • 54 buste di eroina
  • 31 buste vuote precedentemente usate per contenere eroina
  • 8 pillole e mezzo di medicinali
  • 51 dollari e 22 cents, in banconote e monete.

E noi che pensavamo che le donne riempissero di ogni ammennicolo solo le borse e invece ci siamo imbattuti nella nuova Mary Poppins.


Il contenuto di questo articolo è stato tradotto da The Times Tribune

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*