BRUCANEWS : 10 scoperte scientifiche … sui primi appuntamenti

Si parla di ricerche e studi che riguardano gli appuntamenti e la conquista amorosa.

cuore-ricerca

  1. Gli uomini preferiscono le donne che sono state “scaricate”. Una ricerca dell’Università del Michigan mostra come gli uomini preferiscano le donne che “sono state scaricate” rispetto a quelle che hanno lasciato il partner precedente. La spiegazione ipotizzata è che in questo modo l’uomo ritiene di avere un maggiore controllo della relazione.
    Anche le donne seguirebbero lo stesso schema con un inconscia ricerca del maschio dominante, preferendo uomini che hanno deciso di lasciare la precedente fidanzata a quelli che sono stati mollati.
  2. Evidenziare i propri difetti rende più attraenti negli incontri online. Una ricerca di un importante sito di dating online, che ha analizzato statisticamente i messaggi e i “voti” alle foto evidenzia come, specie se uno/una non è un Adone o una Venere, la cosa migliore è mettere in evidenza i propri difetti, anche fisici. Questo perché è possibile che qualcuno li trovi invece attraenti. Il risultato finale è in media molto migliore che essere semplicemente un soggetto “nella media”.
  3. Si può riconoscere il tradimento dalla voce. Uno studio che ha coinvolto 130 soggetti ha analizzato le tonalità di voce che sarebbero associate maggiormente al tradimento. Nel caso degli uomini, si tratta delle voci con tonalità più bassa, mentre nel caso delle donne al contrario delle voci con tonalità più alta. Lo studio però ha esaminato le aspettative sulla promiscuità, e non è confermato che a queste si colleghino automaticamente i tradimenti effettivi.
  4. I migliori rubacuori online sono fan di Adele. Un sito di dating online ha analizzato i gusti musicali dei suoi iscritti, per vedere se ci fossero delle caratteristiche comuni tra i soggetti che avevano successo maggiore. Ne è emerso che gli utenti di maggior successo erano fan della cantautrice britannica Adele. Seguono, specie per i maschi, i fan di Arcade Fire, Kings of Leon e Arctic Monkeys.
  5. I criceti sono l’animale domestico migliore per i primi appuntamenti. Il sito Craiglist ha chiesto ad un campione di uomini e donne single quale animale li rendesse meno propensi ad accettare un appuntamento con qualcuno. Cani e gatti possono infatti scoraggiare più di qualche potenziale pretendente. L’animale che alla fine è risultato il meno “dannoso” è il criceto.
  6. Più una società beve, più pratica la monogamia. Uno studio ha evidenziato una correlazione tra il consumo di alcolici e la monogamia, analizzando diversi periodi storici e confrontando diverse culture. Infatti, storicamente le culture dove si praticava la monogamia avevano un consumo di alcolici molto basso, fino ad arrivare ai casi limite di modelli culturali in cui l’uomo può “comprare” quante mogli vuole, dove di solito si riscontra anche un divieto al consumo di alcolici.
  7. Gli uomini ci mettono più tempo a prepararsi delle donne. Quando si tratta di prepararsi per un appuntamento, gli uomini ci metterebbero più delle donne a prepararsi: 81 minuti contro 75. Il tempo maggiore sarebbe impiegato nella doccia, ben 23 minuti.
  8. Due cuori che battono all’unisono indicano buone probabilità di una relazione duratura. Non si tratta solamente di una romantico modo di dire, ma di una realtà biologica, almeno secondo il professor Ramesh Rao della University of California. Una sincronia nel battito cardiaco predisporrebbe a una maggiore sintonia. Rao ipotizza anche che i campi magnetici generati dal battito cardiaco possano influenzarsi l’un l’altro.
  9. Mai diventare amici degli amici del partner. Uno studio pubblicato sull’American Journal of Sociology ha trovato una correlazione significativa tra disfunzione erettile nell’uomo e il grado di amicizia che la partner aveva con gli amici di lui. La causa (psicologica) sarebbe legata al fatto che la donna in questo modo invade l’area di autonomia e privacy dell’uomo. Lo studio è stato condotto su 3.000 uomini tra 57 e 85 anni, e c’è chi ipotizza possano esserci delle differenze culturali per le generazioni più giovani.
  10. Le donne ricordano meglio le cose che sono dette loro con una tonalità di voce bassa. Uno studio dell’Università di Aberdeen ha evidenziato come le donne ricordino molto meglio le cose che vengono descritte loro da una voce maschile di tonalità bassa, rispetto ad una più acuta.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*