Tatuaggi solari: ecco l’ultima moda dell’Estate [FOTO]

Tatuaggi solari? Ecco la moda del momento che si sta diffondendo nel mondo.

Sono tatuaggi? Si, ma tatuaggi solari, cioè tatuaggi realizzati con il Sole.

Ecco i tatuaggi solari, la moda del momento che si sa diffondendo nel mondo.

Una moda che arriva dagli States (e quando mai, grandi intellettuali americani) e che si sta diffondendo nel resto del globo, compresa l’Italia.

Si chiamano tatuaggi solari o meglio conosciuti come Sunburnart. Una moda (si spera passeggera) alquanto pericolosa, si tratta di coprire (con un adesivo ad esempio) o proteggere una sola parte del corpo e far abbronzare tutto il resto, in modo da ottenere la figura desiderata.

Quello che succede praticamente con il costume o con un anello al dito, una parte rimane color pelle mentre tutto il resto si scurisce.

La Sunburnart porta con sè anche polemiche, perchè i rischi di danneggiare la pelle sono molto elevati. Per avere l’effetto dei tatuaggi solari occorre che la differenza tra la parte abbronzata e quella non abbronzata sia molto netta.

I dermatologi criticano questa pratica e la sconsigliano, in quanto per creare l’effetto desiderato occorre stare parecchie ore sotto il sole, senza un’adeguata protezione, e questo può provocare gravi danni alla pelle. Quando ci si espone al sole bisogna fare attenzione a proteggersi in modo adeguato in quanto l’esposizione prolungata ed eccessiva può provocare danni alla salute.

E voi vorreste realizzare sul vostro corpo il tatuaggio solare? Quando l’Estate finirà, l’abbronzatura andrà via e il tatuaggio sparirà insieme ad essa, mentre i danni fatti alla pelle permarranno. Ne vale davvero la pena seguire una moda di questo genere?

Gli americani sono produttori sani di mode stupide e pericolose, che purtroppo riescono a diffondersi anche in altri Paesi.

Se avete voglia di realizzare un tatuaggio classico ecco la tavola del dolore che può aiutarvi a rispondere alla domanda che tutti si pongono: Quanto è doloroso un tatuaggio?

Sunburn Art

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi obbligatori sono contrassegnati*

*